Italian

Arte e Cultura

BRESSA - VIA IV NOVEMBRE E PARCO DELLA RIMEMBRANZA
Centro rurale tipico della pianura friulana il cui assetto urbanistico, profondamente influenzato dall'economia contadina, ha mantenuto intatta quell'architettura spontanea che ha contribuito a preservare lo spirito di campanile del borgo.

Dai libri parrocchiali si scopre infatti una grande partecipazione da parte della comunità alla vita pubblica in tutte le sue forme associative che si è conservata fino ai giorni nostri. Chiaro segno che le esigenze della vita contemporanea possono convivere con il permanere delle caratteristiche tipologiche ed ambientali dell’antico tessuto edilizio.

PIAZZA DEL TRATTATO - CAMPOFORMIDO

Stemma del Comune Caratterizzata dalla casa, oggi Antica Osteria al Trattato, dove era stato fissato l'incontro con i plenipotenziari austriaci per firmare la pace con cui Napoleone cedette Venezia all’Austria, mettendo fine alla Serenissima Repubblica nel 1797.

Una lapide celebrativa, murata sulla facciata nel 1807, ricorda: Napoleo Magnus Pius Felix Invicto Augustus Foedere Campoformidensis Pacificus.

TOMBE DI ETA' ROMANA Lungo la strada che congiunge Basaldella a Carpeneto, presso l'antica chiesetta di San Daniele di Zugliano, è stata individuata una necropoli romana risalente, in base alla valutazione dei manufatti rinvenuti nelle tombe, al 1° secolo a. C. Sono state messe in luce circa novanta sepolture ad incinerazione e ad inumazione disposte entro fosse circolari, alcune senza urne né copertura, altre con urna protetta da copertura. Le fosse, scavate a profondità variabile nella ghiaia alluvionale, sono distribuite irregolarmente sul territorio. Il materiale ritrovato risulta particolarmente interessante soprattutto la fibula in bronzo, i due specchietti in bronzo, uno rettangolare e uno circolare argentato, oltre a numerosi chiodi di ferro e altri oggetti in ceramica e in vetro.