TESTAMENTO BIOLOGICO - DISPOSIZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO (DAT)

Ai sensi della Legge 22 dicembre 2017, n. 219 ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un'eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le DAT, esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari.

Le DAT devono essere redatte per atto pubblico o per scrittura privata autenticata ovvero per scrittura privata consegnata personalmente dal disponente presso l'Ufficio dello Stato Civile del comune di residenza, che provvede all'annotazione in apposito registro.

Le DAT riguardano solo i trattamenti durante la vita del disponente, in previsione di una eventuale futura capacità di autodeterminarsi. Non riguardano, invece, le manifestazioni di volontà concernenti i trattamenti della persona dopo la morte (cremazione, dispersione o affidamento ceneri) che qualora contenute nelle DAT non saranno trattate in alcun modo dall'ufficiale dello Stato Civile ricevente.
Nella dichiarazione l'interessato può nominare un fiduciario che si impegna a garantire lo scrupoloso rispetto delle volontà espresse dall’intestatario delle DAT che fa le sue veci e che lo rappresenta nelle relazioni con il medico e le strutture sanitarie.

Le Dichiarazioni Anticipate di Trattamento dei cittadini residenti nel Comune di Campoformido, redatte per scrittura privata non autenticata, vengono ricevute dall'Ufficiale di Stato Civile esclusivamente su appuntamento, da fissare chiamando il numero 0432-653526.

L'Ufficiale dello Stato Civile non fornisce alcuna consulenza sul contenuto e sulle modalità di redazione delle DAT, ma si limita a ricevere la dichiarazione redatta dall'interessato e a redigere un verbale di ricezione.
In ogni caso, un modulo indicativo per la redazione delle DAT è reso disponibile in questa pagina.

All'appuntamento l'interessato deve presentarsi munito della seguente documentazione:

-   La Dichiarazione Anticipata di Trattamento, la copia della carta di identità dell'interessato e dell'eventuale fiduciario;

-   Documento di identità;

-   Tessera sanitaria.

Le dichiarazioni sono esenti dall'imposta di bollo e da qualsiasi altro tributo, imposta, diritto o tassa.

Nel caso in cui le condizioni fisiche del paziente non lo consentano, le DAT possono essere espresse attraverso videoregistrazione o dispositivi che consentano alla persona con disabilità di comunicare. Con le medesime forme esse sono rinnovabili, modificabili e revocabili in ogni momento. Nei casi in cui ragioni di emergenza e urgenza impedissero di procedere alla revoca delle DAT con le forme previste dai periodi precedenti, queste possono essere revocate con dichiarazione verbale raccolta o videoregistrata da un medico, con l'assistenza di due testimoni.

In tutti i casi, le persone che non siano in grado di firmare possono rendere la Dichiarazione Anticipata di Trattamento con l'assistenza di un notaio, alla presenza di due testimoni.

DOCUMENTAZIONE:

Modello di dichiarazione di volontà anticipata per i trattamenti sanitari.pdf

Informativa sul trattamento dei dati personali

Legge 22 dicembre 2017 n.219

Sito web Ministero della Salute sulle Disposizioni Anticipate di Trattamento

Informativa del Ministero per il trattamento dei dati raccolti nella Banca Dati Nazionale per le DAT